Paralisi ipnotica e inibizione corticale

0
27

The Brain under Self-Control: Modulation of Inhibitory and Monitoring Cortical Networks during Hypnotic Paralysis

Neuron, Volume 62, Issue 6, 25 June 2009, Pages 862-875

Yann Cojan, Lakshmi Waber, Sophie Schwartz, Laurent Rossier, Alain Forster and Patrik Vuilleumier

I meccanismi mentali dell'ipnosi sono poco conosciuti. I resoconti propongono che i sistemi di attenzione esecutiva possono causare l'inibizione selettiva o la disconnessione di alcune operazioni mentali. Per valutare i circuiti motori e inibitori durante la paralisi ipnotica, abbiamo disegnato un compito go-nogo (vero/falso) durante il quale i volontari sono stati sottoposti a risonanza magnetica (MRI) (functional magnetic resonance imaging (fMRI)) in tre condizioni: stato normale, paralisi ipnotica della mano sinistra, e paralisi simulata. L'attivazione preparatoria si è attivata nella corteccia motrice destra nonostante la paralisi ipnotica sinistra, indicando la conservazione dell'intenzione motoria, ma con concomitanti accrescimenti nella regione del Precuneus che normalmente media l'immaginazione e l'immagine di se (autocoscienza). Il Precuneus ha mostrato anche migliori connessioni funzionali con la corteccia motrice destra. Le aree frontali destre deputate all'inibizione erano state attivate dal test nogo nello stato normale e nella paralisi simulata, ma non durante l'ipnosi. Questi risultati suggeriscono che l'ipnosi può migliorare il processo di auto-monitoraggio per permettere alla rappresentazione interna generata dalla suggestione di guidare il comportamento ma non aisce attraverso l'inibizione motoria diretta.