Ipnosi e battito cardiaco

0
28

"Heart-Rate Control During Pain and Suggestions of Analgesia Without Deliberate Induction of Hypnosis "

Enrica L. Santarcangeloa; Giancarlo Carlib; Silvia Migliorinib; Giuliano Fontanib; Maurizio Varaninic; Rita Balocchic
a Università di Pisa
b Università di Pisa
c Istituto di fisiologia clinica, Pisa

La frequenza cardiaca e la variabilità della frequenza cardiaca (HRV) sono state studiate attraverso una serie di metodi diversi in soggetti altamente ipnotizzabili (Alti) e soggetti non ipnotizzabili (Bassi) senza ricevere alcuna deliberata induzione ipnotica in condizioni basali (semplice relax) e durante la stimolazione nocicettiva-pressoria con e senza suggestioni di analgesia. ANOVA non ha evidenziato alcuna differenza tra Alti e Bassi per la frequenza cardiaca e per gli indici di HRV estratti dalla serie degli intervalli Interbeat (RR) di ECG di frequenza (analisi spettrale) e nel dominio del tempo (deviazione standard, trama di Poincaré) sia nel basale che nelle condizioni di stimolazione. Fattori che forse rappresentano i risultati e probabilmente responsabili di una sottovalutazione delle differenze di gruppo sono discussi.