Induzioni alla rovescia

0
35

Le variazioni delle procedure ipnotiche sono la norma. L'uomo può resistere a tutto tranne che alle tentazioni, e quella di personalizzare una induzione classica, magari adducendo quelche sottile motivo teorico/pratico, è così forte che nemmeno l'ipnotista più ascetico riesce a sottrarsi al suo influsso.

Prima variazione

Tutte le induzioni classiche fanno riferimento ad azioni di discesa, scendere, sprofondare, andare più profondamente, conti alla rovescia per l'approfondimento della trance, e così via. L'ipnosi si porta dietro questo concetto di discesa, così legato all'approfondimento della trance, dalla sua nascita, ma l'induzione e il suo approfondimento, non devono essere necessariamente collegati alla discesa.

Provate a suggerire "Chiudi gli occhi, e comincia a immaginare ... una scala. una scala che sale verso l'alto ... la guardi e vedi che sprofonda tra le nubi ... non sai cosa c'è oltre le nubi ... in quella pace perfetta ... così comincia a salire la scala ... un gradino dopo l'altro ... uno ... e comincia rilassarti, mentre vai verso le nuvole ... due ... nel silenzio ... verso le nuvole ... tre ..." arrivando fino a dieci, o venti, se preferite.

L'induzione classica prevede di salire, ma andare in alto è la stessa cosa. Non c'è un "verso" dell'ipnosi, che risulta del tutto indipendente dalla gravità.

Seconda variazione

E' esattamente come la precedente, ma invece di una scala, tanto per variare il tema, faccio percorrere un bellissimo luminosissimo arcobaleno. Se la persona che volete ipnotizzare è visuale, ha a che fare con la pittura, è sensibile ai colori, questa induzione è praticamente perfetta.

Si sale la scala, attraversando di volta in volta un colore differente dell'iride, e ad ogni color si è sempre più rilassati, in trance: " ... uno ... e ti muovi in uno splendido giallo che ti rilassa piacevolmente e mentre sali ancora ... due ... ti accoglie l'energia del rosso, e il tuo corpo è rivitalizzato, mentre ti rilassi sempre di più ... ".

Mischiate secondo le vostre necessità i colori dell'iride (rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto) oppure inventateli completamente, assegnando a ogni colore un effetto particolare.

Alla fine dell'induzione la persona in ipnosi è fuori dell'arcobaleno, in un cielo pieno di nuvole dove " ... sprofonda piacevolmente in un rilassamento senza fine ...". E sì, si può salire tanto in alto, da sprofondare.