Forza di volontà

0
28

Possiamo controllare il nostro destino con la forza della volontà, oppure no?

Se rispondiamo di sì alla domanda, ci sentiamo in grado di controllare il nostro destino, di scegliere tra una vita felice e attiva e una infelice e miserabile. Chiunque abbia una vita infelice e miserabile, non avrebbe fatto buon uso della forza di volontà per controllare il suo destino.

Purtroppo, o per fortuna, le cose non sono così semplici. Chiunque avesse una reale possibilità di scelta, userebbe la forza di volontà per migliorare la sua situazione o renderla ancora migliore di quella che è. Se bastasse dire "lo voglio, lo faccio", non ci sarebbe nemmeno un argomento come la forza di volontà da discutere.

In realtà buona parte dei nostri comportamenti sono di natura automatica: comportamenti, abitudini, convinzioni sono stati programmati per anni e sono diventati tanto automatici, che non ci rendiamo conto di agire in base a delle direttive completamente inconsce. E' come se ci fosse una parte del nostro cervello programmata ad agire in maniera automatica, al di fuori della nostra consapevolezza, e di conseguenza al di fori della nostra forza di volontà.

Tutti gli uomini possiedono lo stesso potenziale di esprimere la propria volontà, ma spesso questa espressione è negata da stimoli, impulsi e pensieri che sono al di là della soglia della consapevolezza e che limitano in maniera determinante la possibilità di esercitare la forza di volontà.

I comportamenti inconsci sono fonte di interferenza continua con la forza di volontà. Il desiderio di agire in una certa direzione o la determinazione di portare a termine un'attività, si scontrano continuamente con la programmazione inconscia della mente. Così le azioni intraprese dalla forza di volontà sono contraddette e annullate dai comportamenti automatici.

Ecco perché spesso si fallisce nel portare a compimento le attività intraprese e non si riesce a cambiare un comportamento o a modificare il modo di reagire a determinate situazioni sociali o ambientali.

La forza di volontà, per quanto applicata con il massimo dell'intensità e della determinazione, si scontra con un ostacolo insormontabile, che sta da sempre dove si trova e non si sposta nemmeno di un millimetro, un'enorme diga che sbarra il corso al libero fluire delle nostre energie.

Se si vuole davvero agire utilizzando la forza di volontà, prima deve essere rimossa la diga. E l'ipnosi dimostra tutto il suo potenziale proprio in questi casi, perché è in grado di eliminare la diga. Può farlo in solo istante, come per magia, o mattone dopo mattone, ma il risultato è lo stesso.

L'energia prima imbrigliata dalla diga, può fluire liberamente. Non ci sono più costrizioni né interferenze. La parte consapevole e quella inconscia della mente puntano entrambe verso lo stesso obiettivo, e il successo è assicurato.