Autoipnosi e obiettivi personali

0
28

Uno dei modi di descrivere l'ipnosi è quello di uno stato di profonda concentrazione e elevata suggestionabilità. Non necessariamente questo stato è accompagnato dal rilassamento, ma il rilassamento facilita il raggiungimento di uno stato di profonda concentrazione.

L'autoipnosi è un modo di raggiungere questo stato, senza bisogno di un operatore esterno che induca la trance. E' possibile apprendere da soli ad auto-ipnotizzarsi, e alcune persone sono naturalmente abili in questo, e non incontrano difficoltà. Altre hanno bisogno di esercitarsi per raggiungere lo stato di autoipnosi.

Spesso ciò che impedisce di entrare nello stato di autoipnosi è semplicemente la mancanza di riferimenti che lascino intendere se si è "dentro", in autoipnosi, oppure no. Molto dipende dal fatto che le caratteristiche dell'ipnosi, come sottolineato prima, non hanno molto a che vedere con il sonno né con il rilassamento. Per questo tentare di raggiungere l'autoipnosi con lunghe manovre di rilassamento, spesso non porta a nulla. Anzi, se si fa autoipnosi di sera, magari quando si è stanchi e si assume una posizione distesa, è facile che dal rilassamento si passi al sonno.

In realtà, come nell'ipnosi, nell'autoipnosi la persona è sveglia, e di solito consapevole di tutto quello che accade intorno. Ciò che cambia, quando si raggiunge uno stato di profonda concentrazione interiore, come quello dell'autoipnosi, è che ciò che accade al di fuori della sfera interiore, è vissuto come distante, con distacco, come se non importasse. Negli stati profondi dell'autoipnosi, l'ambiente esterno non viene più percepito, o non viene percepito per lunghi periodi.

L'autoipnosi può essere dunque riassunta come uno stato in cui:

  • Si è consapevoli
  • Si ha il controllo
  • Si è piacevolmente rilassati
  • Si può uscire quando si desidera
  • Autoipnosi e obiettivi

In questo stato si possono fare molte cose. La prima è godersi un momento fuori dal mondo per riposarsi e ritrovare energia e dinamismo. Ma di solito si vuole utilizzare l'autoipnosi per un fine specifico. Infatti con l'autoipnosi è possibile modificare i comportamenti, le emozioni e le attitudini. Molte persone hanno problemi nel proprio vivere quotidiano, ad esempio, che possono essere di relazione con i superiori o con altre persone, l'incapacità di gestire situazioni specifiche, oppure stati ansiosi che si verificano in certe circostanze.

L'autoipnosi può essere utilizzata per fronteggiare queste situazioni, così come può aiutare a smettere di fumare oppure a migliorare la propria fiducia in se stessi agendo sull'autostima. Praticare giornalmente autoipnosi, porta naturalmente a un sonno più facile e profondo ed è un grande sollievo per l'ansia.

Gli sportivi possono trovare molti spunti dall'autoipnosi per migliorare le proprie prestazioni sportive. In autoipnosi è possibile rivedere se stessi al rallentatore mentre si esegue una particolare prestazione, per scoprire dove migliorare il gesto. Oppure si può semplicemente allenarsi mentre si è in autoipnosi, e molte ricerche sostengono, dati alla mano, che si può migliorare semplicemente pensando a un gesto sportivo. Per gli atleti questo è un grande supporto all'allenamento, un aggiunta che non comporta rischi di affaticamento o di incidenti sul campo.

Con l'autoipnosi si può controllare il dolore, ma solo quando è cronico oppure se ne conoscono le cause. Agire sul dolore, che è il sintomo di una malattia, di qualcosa che non va nell'organismo, può esser pericoloso, perché di fatto l'autoipnosi, così come l'ipnosi, blocca quel sistema di allarme del nostro organismo, che è rappresentato dal dolore.

Non correre

Il modo giusto di apprendere a fare velocemente le cose, è non correre. Se non si hanno basi solide, si rischia di far crollare l'edificio costruendovi sopra strutture troppo grandi e pesanti. Per questo, una volata raggiunta l'autoipnosi, bisogna cominciare con qualcosa di semplice, che sappiamo o crediamo di poter raggiungere e che non sia così fondamentale da creare delusione qualora non si riuscisse a raggiungerlo.

Non bisogna neanche provare troppo intensamente. Rilassatevi e prendete il vostro tempo. E' solo vostro e di nessun altro, quindi godetevelo. Accettate il ritmo con cui si ottengono i risultati e non perseguite obiettivi irrealistici. Un piccolo risultato, per quanto possa apparire semplice o miserevole, è un risultato. Il simboli di un cambiamento, che qualcosa si sta muovendo, che si sta andando nella direzione giusta. Credere in se stessi e in quello che si sta facendo porterà ben presto ad ottenere i risultati desiderati.

Suggestioni post ipnotiche

Le suggestioni che si formulano in autoipnosi, per essere efficaci, devono proseguire anche dopo che si è tornati al normale stato di veglia. L'ipnosi, e l'autoipnosi, funzionano soltanto perché le suggestioni ricevute durante una seduta d'ipnosi, o di autoipnosi, hanno effetto dopo che la seduta si è conclusa. Per questo motivo queste suggestioni sono definite post-ipnotiche, ossia che accadono dopo l'ipnosi. Suggerirsi azioni che continuano nel tempo, che accadono in certi specifici momenti della giornata, è un modo di somministrarsi suggestioni, oer ottener da queste il massimo beneficio possibile.

Regole per le suggestioni

Nel corso della lunga storia dell'ipnosi sono state individuate quelle caratteristiche che rendono le suggestioni efficaci. Le regole sono molto semplici da applicare, ma il linguaggio delle suggestioni, come scopre chiunque cominci a sperimentarlo, è piuttosto specifico e differente dal linguaggio comune.

Credere nelle suggestioni

Questo è il primo punto, senza il quale è inutile andare avanti. La fiducia nel risultato, il credere che quello che si desidera accadrà, è il punto di partenza per intraprendere il viaggio. Anzi, è il mezzo di trasporto che fa sì che il viaggio si possa compiere.

Suggestioni positive

Non dire quello che non si deve fare, provare, sentire, sperimentare. Dire al contrario quello che si vuole provare, sentire e sperimentare.

Non dire "Non diventerò più rossa davanti al capo.", ma "Davanti al capo sono completamente calma e padrona di me stessa."

Meglio suggerirsi ciò che si vuole, piuttosto che evitare quello che non si desidera. "Sono calmo." è molto meglio di "Non sono ansioso."

Alcuni sostengono che le suggestioni devono essere formulate al tempo presente. Ma io non sono di questo avvisto, anche se nel formulare una suggestione con un verbo al futuro metto sempre un limite di tempo. "Farò X ogni giovedì'. "Lo farò prima della fine dell'anno."

Suggestioni specifiche e realistiche

Le suggestioni saranno molto più efficaci tanto più sono specifiche e realistiche. Inutile suggerirsi di vincere il campionato del mondo di salto in alto se non si salta oltre il metro. Ma raggiungere un metro e venti, sarebbe un obiettivo perseguibile e probabilmente alla portata.

Domandarsi quello in cui bisogna migliorare e riguardo a questo a volte un parente o un amico, hanno una visione più chiara di quella che possiamo avere noi stessi dei nostro comportamenti. Per questo, quando sappiamo che di noi dicono che siamo troppo aggressivi, o troppo timidi, o chiacchieroni o altro, è meglio fare una riflessione su questi punti e magari cominciare a lavorarci sopra. Se non altro dei nostri cambiamenti se ne accorgeranno, con un certo stupore, quelli che si sono accanto.

Ripetizioni

I pubblicitari conoscono il valore della ripetizione, per questo motivo si vede sempre la stessa pubblicità per un certo periodo di tempo. Le ripetizioni aiutano la memorizzazione. Alla fine, anche senza volerlo, solo per averlo sentito tante, tante volte, il jingle commerciale è entrato nella testa a nostra insaputa e senza la nostra collaborazione.

Per questo motivo ripetere qualche volta le suggestioni aiuta e aiuta fare autoipnosi su basi regolari per aumentare il numero di ripetizioni nell'unità di tempo.

Questo è uno dei punti di maggiore importanza nel praticare autoipnosi: farla spesso, regolarmente senza lasciare lunghi intervalli di tempo tra una seduta e l'altra. In questo modo arriva il momento in cui i cambiamenti desiderati si mostrano naturalmente.

Punti principali

L'ipnosi è efficace è può aiutare le persone a superare le difficoltà che incontra quotidianamente. Non è controllo della mente, sono o perdita di coscienza e nemmeno uno stato di coscienza mistico.

L'autoipnosi è ipnosi autoindotta. Come con l'ipnosi, con l'autoipnosi si possono modificare i comportamenti, le emozioni e le attitudini.

Praticare autoipnosi regolarmente. Prendersi tutto il tempo che serve. Non affrettarsi. Accettare quello che si ottiene, per quanto piccolo è pur sempre un cambiamento.