Athanasius Kircher

1
18
Athanasius Kircher
Athanasius Kircher

Una delle prime testimonianze della possibilità di ipnotizzare non solo gli esseri umani, ma anche gli animali, ci viene da un libro del 1685, intitolato "Physiologia kircheriana experimentalis ..." del reverendo Athanasio Kircher.

Tra una moltitudine di esperimenti di varie scienze, troviamo l' "Experimentum III", in cui si descrive il metodo utilizzato per ipnotizzare una gallina.

Si depone l'animale con le zampe legate sul pavimento e si traccia davanti al suo becco un segno con il gesso. A questo punto si possono sciogliere le zampe della gallina: l'animale rimane a terra, competamente immobile, legato dalla stessa linea tracciata sul pavimento.

Kircher nota che lo stesso fenomeno "Non c'è dubbio che possa avere luogo anche in altri animali."

Immagine dal libro "Hypnotism, its facts, theories and related phenomena..." Carl Sextus
Immagine dal libro "Hypnotism, its facts, theories and related phenomena..." Carl Sextus

Circa trecento anni dopo un uomo chiamato Volgyesi, dedicò estensive ricerche allo studio del magnetismo animale, ipnotizzando una serie impressionante di animali, che andava dai gamberi di fiume ai leoni passando dai coccodrilli.

Volgyesi ripeté le stesse esperienze di Kircher con le galline e altri volatili, giungendo a conclusioni analoghe quelle cui era giunto lo stesso Kircher in un secondo studio sull'argomento, dove notava che non bisognava legare le zampe dell'animale, per ottenere l'ipnosi.

Questo tipo di esperimenti possono sembrare  poco più che inutili giochi di società, mentre sono una delle chiavi per capire i meccanismi di funzionamento dell'ipnosi stessa. Infatti se anche altri animali oltre l'uomo sono suscettibili di ipnosi, i meccanismi non possono essere solo e unicamente culturali e sociali, come proposto da alcune teorie, ma devono avere la loro base nel  funzionamento del sistema nervoso.

Dallo studio dell'ipnosi animale potrebbero venire delle scoperte utili a chiarire i meccanismi di azione dellipnosi, che non sono ancora stati spiegati in maniera soddisfacente.

1 COMMENT

Comments are closed.