Problemi di cuore

0
30

Il dott. Salvatore Murgia ha utilizzato con successo l'ipnosi su un'ampia casistica di malattie e ci ha lasciato un'opera "Medicina anno zero", in cui descrive le metodologie utilizzate e i casi da lui trattati. Tra le varie patologie trattate ci sono le malattie cardiovascolari.

Murgia dice che "Non ricordo alcun paziente sofferente di qualunque forma di cardiopatie o di gravi vasculopatie (infarto, trombosi, ipertensione, insufficienza circolatoria, vizi valvolari, miocardiosclerosi con fibrillazione, tachicardia semplice o parossistica, aritmie, ecc.) che non abbia avuto un eccezionale inaspettato miglioramento, spesso la totale guarigione, mediante una sufficiente terapia ipnotica. ".

La cosa non è sorprendente, perché è noto da tempo che uno stato di profondo rilassamento, come quello che può essere indotto dall’ipnosi, causa

La vasocostrizione e la vasodilatazione sono effetti evidenti dell’ipnosi, come può essere dimostrato facilmente dal riscaldamento di una mano e dal raffreddamento dell’altra (“Contemporary hypnosis research” Di Erika Fromm, Michael R. Nash). Lo stesso effetto può essere ottenuto anche con altri sistemi di rilassamento, come il training autogeno. La risposta della circolazione alle suggestioni può essere molto rapida. (Conn & Mott 1984), e in una persona con la sindrome di Raynaud l’aumento del volume del sangue nelle dita è stato ottenuto 45 secondi dopo la suggestione. Soggetti emofiliaci soggetti ad estrazione dentaria, perdono significativamente meno sangue a seguito di suggestioni ipnotiche.

"Non c'è nulla di sorprendente nell'arresto dell'emorragia con l'ipnosi. Vediamo spesso le mestruazioni soppresse a seguito di una forte emozione. Nei due casi l'effetto vasomotorio è lo stesso." taglia corto Wettestrand.

La casistica trattata dal dott. Murgia è varia e ricca di risultati, come illustra questo breve estratto.

"Dopo solo quattro sedute, prima anche della scadenza dei due mesi di riposo che gli erano stati prescritti, riprese a lavorare presso la stessa ditta, (e ci lavora tuttora), senza che in parecchi anni abbia avuto più alcun disturbo. Alcuni elettrocardiogrammi praticatigli successivamente furono negativi; tanto che gli fu negata la pensione per invalidità. Il solo svantaggio avuto a causa dell'ipnosi!

Il lavoro al quale è addetto è oltremodo pesante, ma si può dire che il paziente abbia completamente dimenticato di avere avuto un infarto di notevole entità. Non ha preso in tutti questi anni alcuna medicina.”.

Bibliografia

  1. Conn, L., & Mott, T. (January 01, 1984). Plethysmographic Demonstration of Rapid Vasodilation by Direct Suggestion: A Case of Raynaud's Disease Treated by Hypnosis. American Journal of Clinical Hypnosis, 26, 3,
    166-170.