Guardami nei bisturi

1
26

Guardami nei bisturi, questa è la traduzione dell'articolo del SUN "Look deep into my knives", che fornisce il resoconto di un'operazione avvenuta sotto anestesia ipnotica.

L'articolo:

Quando Diane scoprì di dovere andare sotto i ferri, la prima cosa che fece fu chiamare il suo ipnotista.
Il terapeuta Gordon Gatiss si era già messo in trance per un'operazione di ernia - senza alcun anestetico e terapia del dolore.

I dottori e suo marito pensarono che era matta, ma la 52-enne di Manchester aveva deciso di non sottoporsi ad anestesia generale per la sua operazione alla spalla.

"Mio marito pensava fossi matta. Mi disse: 'Sei sicura di poterlo fare, sei sicura di volerlo fare?'".

Diane spiega: "Ma io avevo avuto una brutta esperienza con l'anestesia generale la prima volta. Stetti veramente male per circa tre giorni. Dopo di ciò soffrii di depressione per circa sei mesi, che sono sicura dipendesse dagli effetti successivi all'anestesia generale.”.

Diane si è quindi portata il suo ipnotista preferito in sala operatoria, e l'induzione è stata compiuta con l'ausilio delle macchine di monitoraggio, e consisteva nel calmare il ritmo respiratorio e cardiaco. Tramite questa semplice procedura Diane ha potuto seguire l'intera operazione da sveglia, o meglio da ipnotizzata, essendo consapevole per tutto il tempo di quello che avveniva intorno al tavolo operatorio.

"Ci sono state delle volte in cui ero consapevole che il chirurgo stava lavorando vicino alla radice dei nervi, e questo mi dava un leggero dolore come un mal di denti. Ma in nessun momento il dolore è stato veramente intenso."

Nonostante i loro iniziali dubbi, i dottori hanno detto che l'operazione è stata un successo e Diane ha recuperato rapidamente rispetto alla sua prima operazione.

"La domenica mattina, 72 ore dopo l'operazione, mi sentivo alla grande e ho deciso di andare in palestra. Ho fatto una seduta leggera, e naturalmente nulla sulle mie braccia."

L'articolo si conclude con questa promessa fatta da Diane: "Ora penso che userà l'ipnoterapia in qualunque aspetto della mia vita!"