Gallica

0
23

Gallica è il catalogo numerico della biblioteca nazionale francese, da cui è possibile accedere a un grandissimo numero di documenti, copie allo scanner dei libri originali, che possono essere scaricati in formato pdf.

L’ipnosi si è sviluppata in Francia dai tempi di Mesmer, nulla di strano che la biblioteca contenga un grande numero di libri e testi che riguardano il magnetismo animale e l’ipnosi più in generale. Per accedere a queste opere basta ricercare sotto le voci hypnose, oppure magnetisme.

Gli autori ci sono (quasi) tutti, dai principali ai comprimari:

Alliot Azaïs Azam
Beaunis Bernheim Bertrand
Binet Blanc Elie Bourru
Braid James Brierre de Boismont Burdin Claude
Coste Crocq Cullerre
Delboeuf Deleuze Despine
Encausse Faria Gilles de la Tourette
Hélot Joly Laurent
Liébeault Luys Maury
Mesmer Pitres Postel
(Du) Potet Jean Puységur Richer
Simon Teste Alphonse Wetterstrand
Wundt

Altri volumi, tra cui quelli di Puysegur, possono essere consultati sul sito della "Biblioteca interuniversitaria di medicina e odontoiatria".

Per chi conosce il francese, accedere alle opere di questi autori è un'esperienza molto interessante e ricca di scoperte affascinanti.

I nostri bisnonni e i nostri nonni, non erano così sprovveduti e ignoranti come ci piace dipingerli. Tutti i fenomeni dell'ipnosi di cui discutiamo oggi erano già noti alla fine del XIX° secolo, e sono descritti nei particolari dagli autori del tempo.

I libri accessibili tramite Gallica, ci rimandano ad un tempo in cui la descrizione aveva la meglio sull'analisi, per cui ci mettono a disposizione un numero straordinario di casi, da cui possiamo imparare molto.

I primi volumi del magnetismo, risentono molto delle idee e delle concezioni del tempo, cosa per altro vera anche per i libri e le opere attuali, ma nonostante questo sono testi scientifici, che non indulgono, come si potrebbe pensare, ad una visione mistica del mondo. Il magnetismo era considerato un fatto scientifico, anche se la sua spiegazione non lo era. Leggendo le opere del tempo, inoltre, si scopre che le critiche e gli attacchi rivolti al magnetismo prima e all'ipnosi successivamente, non sono differenti da quelli odierni. Le polemiche di allora sono le polemiche di oggi, e probabilmente sono scontri tra due moalità di concepire il mondo e la vita, che utilizzano l'ipnosi come campo di scontro.

La maggior parte degli autori sono medici dell'epoca, interessati alla medicina e al suo sviluppo, e alla possibilità di trovare una cura efficace per quelle malattie che la limitata medicina del tempo non riusciva a guarire. Liébeault sognava una induzione ipnotica che funzionasse con tutti e che guarisse tutto, come dice nel finale del suo libro.

Leggendo queste opere, si scopre la passione e l'umana pietà che animava questi personaggi, la loro dedizione allo studio dell'ipnosi, e l'estrema attenzione che avevano nei confronti dei loro pazienti. Dai libri non appaiono così sprovveduti, ignoranti e rozzi, né lo sono le loro tecniche, anche se qualche moderno sapiente, senza mai averli letti, così li dipinge.

Tutti i libri sono interessanti, ma secondo il mio giudizio, bisogna leggere assolutamente:

"Mémoire sur la découverte du magnétisme animal" M. Mesmer, 1779

"De la suggestion dans l'état hypnotique et dans l'état de veille" Dr. Bernheim Paris O. Doin 1884

"Le sommeil provoqué et les états analogues." Ambroise-Auguste Liébeault. Paris 1889 [ristampa della prima edizione di cui non ho trovato una copia]

"Cours de magnétisme en sept leçons ; augmentée du rapport sur les expériences magnétiques faites par l'Académie royale de médecine en 1831" Jean Du Potet de Sennevoy. Paris 1840

"Le somnambulisme provoqué : études physiologiques et psychologiques" H. Beaunis. Paris 1886

"L'hypnotisme et ses applications à la médecine pratique" del Dr. O. G. Wetterstrand 1899

Buona lettura.