Erickson storie istruttive

0
37

Una donna andava a scuola tenendo sempre la mano sinistra sopra la bocca. Recitava in classe con la mano sinistra sotto il suo naso, nascondendo la bocca. Andava in strada con la mano sinistra che copriva la bocca. Mangiava nei ristoranti nascondendo la bocca dietro la mano sinistra. Quando stava recitando in classe, camminando per la strada, mangiando in un ristorante, aveva sempre la mano sinistra sulla bocca.

Ora, la cosa mi interessava. Consideravo importante fare la sua conoscenza. Lei mi disse, dopo molti incoraggiamenti, di una orribile esperienza che aveva avuto all'età di dieci anni. In un incidente stradale, era stata lanciata attraverso un parabrezza. Una esperienza spaventosa per una bambina di dieci anni.

La sua bocca è stata tagliata dal parabrezza e c'era un sacco di sangue sul cofano della macchina. Un sacco di sangue che era spaventoso per un bambino di dieci anni, potrebbe essere un piccola quantità di sangue, ma, per lei, era una quantità enorme.

E'cresciuta con l'idea che la sua bocca era terribilmente sfregiata - ed è per questo che teneva coperto la bocca, perché non voleva che nessuno vedesse l'orribile cicatrice.

La convinsi a leggere una storia della cosmetologia e lei scoprì i nei - nei a forma di mezzaluna, di cerchio, di stella e così via. Lesse di come una donna avrebbe potuto mettere un neo accanto a una caratteristica che considerava attraente.

La convinsi a disegnare per me alcun nei. Poi la convinsi, nel privato della sua stanza, a fare una copia a grandezza naturale della sua cicatrice, che si rivelò essere una stella a cinque punte, della dimensione di un neo. Eppure era ancora vista come più grande di tutto il viso. Così la convinsi ad andare ad un appuntamento con uno degli studenti.

Lei doveva trasportare due borse pesanti per mantenere le mani lontane dalla faccia. In questo appuntamento, e in quelli successivi, scoprì che se avesse permesso un bacio della buona notte, l'uomo l'avrebbe invariabilmente baciata sul lato sfregiato della bocca. Sebbene lei avesse due lati nella sua bocca l'uomo l'avrebbe sempre, invariabilmente, baciata sul lato sfregiato.

Lei prese un appuntamento con un uomo, ma non ebbe il coraggio di fargli avere un bacio della buonanotte. Il secondo uomo la baciò sul lato destro della bocca. Così ha fatto il successivo, il terzo, il quarto, il quinto e il sesto. Quello che lei non sapeva era di essere curiosa, e quando lei era curiosa puntava sempre la testa verso sinistra, in modo che un uomo doveva baciarla sul lato destro della sua bocca!

Ogni volta racconto la storia di questo caso, mi guardo intorno. Voi tutti conoscete il discorso subliminale, ma non conoscete l'udito subliminale. Quando racconto la storia di questo caso, ogni donna corruga le labbra e so cosa sta pensando. Guardate il vicino di casa venire a vedere il nuovo bambino. Gli guardate le labbra. Sapete quando quel vicino di casa sta per baciare il bambino.

Note

L'importanza di osservare i comportamenti, le abitudini, i vezzi del cliente, non è mai troppo enfatizzata. La capacità di osservare il comportamento caratteristico di orientare la testa in una direzione quando la ragazza era curiosa, è servita ad Erickson per capire in che direzione si sarebbe trovata la testa della ragazza quando si sarebbe lasciata baciare, e di conseguenza dove si sarebbe trovata la cicatrice.

Le borse sono state utilizzate per impedire alla ragazza di utilizzare il solito meccanismo di difesa, più volte sperimentato in passato, ossia di mettere le mani davanti alla bocca.