Dove agisce l'ipnosi

0
29

La fede e l’ipnosi hanno numerosi punti di contatto. Nell’infanzia, mancando la capacità critica siamo stati indotti a credere numerose cose, vedi Babbo Natale o la Befana. Poi arriva il condizionamento della scuola, della famiglia, degli amici, così nascono e si formano cosi convinzioni inconsce , radicate, comportamentali.

Per agire su di esse è necessario rallentare la mente conscia e influenzare l’inconscio.

Sembra facile vero?

Ma come si può ottenere una simile azione?

Ci sono alcune leggi, o se vogliamo alcune regole da seguire. Sono tre, necessarie e che si integrano a vicenda.

  1. Attenzione concentrata; se l’unico stimolo che la persona riceve è la suggestione l’inconscio la seguirà,in assenza di altri pensieri inibitori.
  2. Azione rovesciata: più ci provi e meno ci riesci. Questo ha una grande forza di persuasione anche sulle persone più resistenti (tipo una volta che noti la catalessi delle palpebre sfidi la persona con frasi tipo “prova ad aprire gli occhi,ma più ci proverai più si incolleranno”.
  3. Effetto dominante: l’emozione forte vince su quella debole e la suggestione accompagnata dall'emozione è più efficace.

Le componenti della mente sono invece quattro:

  1. Immaginazione: attiva l’inconscio e ne è il linguaggio
  2. Credenza: una fede cieca in qualcosa
  3. Aspettativa:  la credenza proiettata nel futuro
  4. Convinzione:  la persuasione ormai è attiva

Adesso, l’immaginazione e le credenze si influenzano a vicenda, e loro due insieme determinano le aspettative e le convinzioni, e questo a prescindere da ogni volontà o desiderio.

Si deve agire sulle cose che una persona immagina o crede, solo in questo modo si possono modificare le sue aspettative e le sue convinzioni.

(thanks to Roy Hunter)