Bruxismo

0
41

Il Bruxismo è una delle aree in cui l'ipnosi ha dimostrato di ottenere ottimi risultati. Bruxismo è il termine medico utilizzato per designare il digrignare dei denti, qualcosa che fanno sia i bambini e gli adulti. Il bruxismo è dovuto alla contrazione dei muscoli volontari, e avviene soprattutto durante il sonno.

Nella maggior parte dei casi il bruxismo non fa male, ma se fatto spesso può portare a danneggiare i denti, a dolori alla mascella e a mal di testa.

Il digrignare dei denti avviene più volte a notte, in cicli che possono durare fino a 15 secondi e che sono del tutto inavvertiti da chi soffre di bruxismo. Spesso il digrignare dei denti è talmente forte che può essere avvertito da coloro che si trovano nelle vicinanze.

La causa del bruxismo non è nota e quindi non esistono cure farmacologiche che possano curarlo. Il rimedio migliore trovato per il bruxismo consiste nel bite, un pezzo di plastica modellato che viene posto tra l'arcata dentale superiore e quella inferiore e che limita i danni del digrignare dei denti.

Ipnosi
L'ipnosi può interrompere l'abitudine a tendere la mascella e digrignare i denti. Secondo alcuni l'ipnosi ottiene risultati con il bruxismo, perché aiuta a rilassarsi e ad eliminare lo stress. Il bruxismo in molti casi è un meccanismo inconscio di azione durante il sonno (digrignamento dei denti), per questo molti mezzi tradizionali di trattamento semplicemente non funzionano perché una certa consapevolezza dell'azione è un prerequisito per il trattamento. L'ipnosi è spesso vista come una possibile opzione, perché agisce allo stesso livello inconscio del bruxismo.

Autoipnosi
Si può utilizzare l'autoipnosi come ulteriore e valido mezzo per trattare il bruxismo, perché fornisce i mezzi, le capacità e la fiducia, a chi soffre di bruxismo, di controllare questo comportamento e questo rafforza enormemente anche la fiducia nella capacità di eliminare completamente questo comportamento.

Ricerche

International Journal of Experimental & Clinical Hypnosis. 1991 Jul;39(3):145-54.
"Ipnoterapia nel trattamento dell'uso cronico notturno di una stecca dentale prescritto per il bruxismo"
Wolfe. R.D.
Centro per lo stress psicologico, Università di Haifa, Monte Carmelo, Israele.

Si descrive un caso medicina comportamentale in cui il paziente è stato trattato con un approccio combinato che coinvolge entrambe le tecniche ipnoanalitica e ipno-comportamentale. Un uomo di 55 anni con il bruxismo ci fu sottoposto dopo 10 anni di trattamento craniomandibolare a causa della sua dipendenza da una stecca dentale prescritta per l'uso notturno. Un'esplorazione proiettiva ipnoanalitica ha contribuito a scoprire e di conseguenza risolvere un conflitto che in precedenza era stato riattivato nella situazione di lavoro del paziente e che era diventato una fonte costante di tensione mentale e muscolare. L'esplorazione ipnoanalitica è stata seguita da un intervento cognitivo-comportamentale ipnotico che è stato registrato su nastro e prescritto da praticare prima di andare a dormire. Le misurazioni prima e dopo la terapia psicologica, fisiologica e le autovalutazioni hanno confermato il senso di benessere del paziente che è tornato con la ritrovata capacità di dormire senza la stecca dentale. L'importanza di considerare molteplici fattori eziologici nel trattamento di tali disturbi psicosomatici come il bruxismo è discusso.

American Journal of Clinical Hypnosis. 1994 Apr;36(4):276-81
"La comprensione del cambiamento: cinque anni di follow-up di breve trattamento ipnotico del bruxismo cronico"
MB LaCrosse ..
Monroe Mental Health Center, Inc., Norfolk
In questo articolo ho descritto il trattamento di una donna sessantatreenne con 60 anni di storia del bruxismo notturno. Il trattamento comprendeva la valutazione, due sedute di psicoterapia, una prescrizione comportamento paradossale per ridurre le preoccupazioni giornaliere, suggestioni ipnotiche per il controllo del digrignare notturno, e il rafforzamento delle aspettative del paziente per il successo. Questo caso dimostra come un cambiamento duraturo possa verificarsi rapidamente nonostante la cronicità della malattia di un paziente. Il follow-up con valutazioni a 2, 3 e 5 anni ha rivelato che la paziente continua ad essere priva di sintomi con i suoi rapporti confermati dal marito e dal dentista di famiglia. Discuto le implicazioni per la comprensione del ruolo dell'ipnosi nel cambiamento terapeutico.

Minerva Medica [1983, 74(51-52):2975-8]
"Indicazioni per l'uso dell'ipnosi nel trattamento del bruxismo in relazione alla sua natura psicosomatica"
Gastone L.
La ricerca è presentata nella eziologia psicosomatica del bruxismo con l'accento sulla personalità dell'individuo e la sua risposta al dolore. L'analisi dei vari trattamenti proposti evidenzia il valore dell'ipnosi come il modo ideale per eliminare i fattori psicologici che causano l'insorgenza del bruxismo e per fornire un adeguato rilassamento durante il cambiamento della percezione del dolore.