Autoipnosi in televisione

0
34

Principi e concetti si possono accettare o rifiutare, ma se si diventa tanto rigidi da rimanere bloccati sulle proprie posizioni, si rischia di rimanere intrappolati nel proprio sistema di credenze e di perdere la possibilità di arricchire la propria esistenza con nuove conoscenze.

Un sistema di credenze troppo rigido, ci protegge sicuramente dalle influenze esterne e diventa il centro di gravità intorno a cui far ruotare la nostra vita, ma al contempo ci rende meno liberi. Qualche volta, è preferibile assestare la propria vita su un'orbita diversa, o più semplicemente avere un punto di vista differente sulle questioni che ci riguardano.

Essere disposti a cambiare il proprio punto di vista, significa essere aperti al cambiamento, a percepire l'esistenza in maniera differente.

L'autoipnosi, per quella che è la mia esperienza, è un metodo semplice ed estremamente efficace per riuscire a cambiare il punto di vista e vedere il mondo con un nuovo paio di occhiali. Alla base dell'autoipnosi, naturalmente, c'è sempre il proprio giudizio e la propria volontà. Nessuno può scegliere per noi in che modo fare autoipnosi, e quali esercizi in particolare sono più o meno adatti.

Questo è un punto fondamentale, perché funzionano bene soltanto quegli esercizi con cui ci si trova a porpiro agio, gli altri possiamo scartarli e non considerarli. Insistere in un esercizio o in una tecnica solo perché popolare oppure suggerita come infallibile e miracolosa, è un errore fondamentale. Spesso questo errore si risolve di solito in una perdita di tempo, che dura fino a quando si tenta di esercitare la tecnica non idonea, ma che può anche allontanare definitivamente dalla pratica dell'autoipnosi.

Essere disposti a cambiare con l'autoipnosi significa sperimentare:

  • uno stato d'animo positivo
  • pensieri positivi
  • miglioramento nelle relazioni interpersonali
  • uno stato di quiete e di calma
  • miglioramento dell'efficienza

Il significato di queste modifiche, spesso sostanziali, nel modo di percepire e sperimentare l'esistenza, sono dovute principalmente alla modifica delle sensazioni associate agli eventi. L'autoipnosi modifica la risposta agli eventi. Il rilassamento alza la soglia di reazione per cui si risponde con una differente reazione sensoriale agli stimoli che prima producevano reazioni ansiose o semplicemente stressanti.

Questa modifica sensoriale, aumenta la capacità dell'individuo di fare fronte alle situazioni, perché la mente è sgombra dagli effetti delle reazioni sensoriali, e può dedicare tutta se stessa alla soluzione del problema, piuttosto che a risentirne gli effetti.

Naturalmente bisogna essere disposti a cambiare, ad abbandonare un sistema di credenze troppo rigido e soprattutto bisogna dedicare del tempo agli esercizi. L'autoipnosi, che sia utilizzata con delle suggestioni dirette o con tecniche di immaginazione guidata, è efficace, ma uno dei fattori importanti della sua efficacia sembra proprio essere la frequenza. Per cui, dopo avere imparato una tecnica, è una buona idea ripeterla tanto spesso quanto possibile. Ogni volta che si ripete una suggestione o si immagina l'esito desiderato di una situazione, si fa un passo avanti nella sua realizzazione.

TV screen

Questo è un semplice esercizio di immaginazione guidata, che può essere fatto ovunque, ripetuto quante volte si vuole e che una volta appreso e padroneggiato si può fare nel giro di un minuto.

Per prima cosa ci si deve rilassare con il proprio metodo preferito.

Ci si concentra su un particolare aspetto della propria personalità che si vuole modificare.

Ci si immagina esattamente come si vorrebbe essere, con il maggior numero possibile di dettagli, e si proietta questa immagine sulla metà destra di uno schermo TV. Può essere lo schermo piatto del televisore di ultima generazione o quello in bianco e nero di quando eravate bambini (se avete l'età giusta per ricordarlo).

Fatto questo, proiettate l'immagine attuale di come vi sentite riguardo quello che volete modificare, sulla parte destra.
Adesso giocate con i controlli del televisore. Avete a disposizione un telecomando speciale con cui potete modificare qualunque aspetto delle immagini sullo schermo. Giocate con il telecomando fino a quando l'immagine sulla destra diventa intensa e brillante, estremamente piacevole da osservare e quella sulla sinistra svanisce lentamente. Alla fine, sul televisore rimane solo l'immagine sulla destra.

Osservatela qualche minuto, senza chiedere o comandare nulla. Semplicemente osservatela qualche minuto e poi uscite dalla trance con il metodo che preferite.

Le variazioni di questo esercizio sono numerose, e se ne possono inventare di nuove. Questo esercizio è un canovaccio su cui si possono costruire infiniti spettacoli e infinite repliche.